Iridologia e ipnosi sono la stessa cosa?

In realtà si tratta di due discipline diverse ma entrambe appartenenti alla cosiddetta Medicina naturopatica (o Naturopatia), che comprende un insieme di pratiche di Medicina alternativa tese al miglioramento del benessere fisico e chimico attraverso l’uso di metodi diversi, o alternativi appunto, a quelli utilizzati dalla medicina tradizionale.
ipnosi-e-iridologiaL’Iridologia ha origini antiche, che si perdono nella notte dei tempi, e consiste, in pratica, nello studio profondo dell’iride al fine di scoprire eventuali malattie dell’organismo e/o prevenirne la comparsa una volta accertata una predisposizione genetica a svilupparle.

I fondamenti dell’Iridologia sono i medesimi della Riflessologia: l’occhio è uno schermo di controllo attraverso il quale visualizzare l’integrità o eventuali anomalie presenti in altri organi del corpo.
In presenza di una qualsiasi disfunzione organica, a prescindere dalla sua entità, ogni cellula corporea reagisce e riflette ciò che sta succedendo in una parte di esso. Di conseguenza, poiché l’iride è direttamente connessa al cervello ed è il solo tessuto visibile “a nudo”, senza cioè che occorra intervenire chirurgicamente, va da sé che essa sia anche la sentinella d’elezione di tutto il corpo, una zona riflessa dai riscontri attendibili e chiari.
L’ipnosi è una dottrina diversa, che opera sfruttando la naturale capacità di concentrazione propria degli esseri umani.

Durante la trance ipnotica, quando la coscienza è ridotta al minimo ma lo stato di apprendimento resta attivo a livello inconscio, i cambiamenti positivi diventano più facili. In tal modo il paziente ha la possibilità di utilizzare le informazioni e i ricordi che riaffiorano, per migliorare la sua vita di tutti i giorni.
Se avete un’idea un po’ “noir” dell’ipnosi, nata e fortificata dalla visione che ne danno certi film e romanzi, toglietevela subito, perché non corrisponde per nulla alla realtà dei fatti. Non si corre nessun pericolo di rimanere in balìa dell’ipnotista o, peggio ancora, di non risvegliarsi più, in quanto, sebbene con gli occhi chiusi, l’ipnotizzato non dorme, in quanto i suoi sensi sono più dilatati di quando è sveglio. A conti fatti, chi è sotto ipnosi può muoversi e, se interrogato, rispondere, avendo la possibilità di uscire dallo stato di trance in ogni momento.

Per indurre il suddetto stato l’operatore intima al paziente di rilassarsi e farsi guidare. Successivamente, terminata la seduta, al paziente resterà addosso una gradevolissima sensazione di pace ed armonia.

L’ipsosi e l’iridologia a braccetto

Come sopra accennato Iridologia e Ipnosi fanno parte entrambe della Naturopatia, una branca di Medicina alternativa che, sebbene affondi le proprie radici in tempi remotissimi e sebbene abbia subito nuove riformulazioni e classificazioni nel corso degli ultimi secoli, non è mai riuscita ad assurgere a metodo scientifico riconosciuto ed universalmente accettato. La Naturopatia si basa sul principio ippocratico che vede nel rapporto con l’ambiente la principale causa di malattia nell’uomo, che per guarire deve rafforzare e non ostacolare quella naturale Forza Vitale che è in sé.
Nell’ambito della Naturopatia confluiscono diverse e a volte antitetiche scuole di pensiero, ma tutte concordano sul fatto che il naturopata non sia un medico, quindi non può formulare diagnosi mediche e prescrivere farmaci allopatici, ma è un professionista deputato a stabilire diagnosi di tipo energetico e funzionale, secondo paradigmi alternativi a quelli previsti dalla Medicina tradizionale e, in base a queste, può indicare i rimedi naturali più idonei a ripristinare il giusto equilibrio corporeo.

Tali rimedi possono consistere in integratori, oligoelementi, Fiori di Bach e fitopreparati, spesso coadiuvati da un particolare regime alimentare e/o tecniche di rilassamento e/o altro ancora, a seconda di quella che è la formazione e le relative convinzioni dell’esperto di naturopatia.
Il fatto che le discipline ascrivibili all’ambito naturopatico non siano state sottoposte a test scientifici adeguati o che alcune di loro non li abbiano superati, fa sì che nei loro confronti permanga da decenni un’aura di scetticismo generale oltre alla non accettazione dei suddetti metodi da parte della Medicina ufficiale, che continua a ritenere la Naturopatia inefficace o addirittura dannosa.
Credere o meno alla Medicina alternativa, Iridologia ed Ipnosi comprese, è pertanto, per molte persone,almeno fin quando non saranno in possesso di riscontri oggettivi in merito universalmente riconosciuti, un fatto soggettivo. Eppure ci sono numerosissime persone che, sotto l’effetto dell’ipnosi o visitati da un’iridologo, riescono a risolvere problemi specivifi, oltre a trarne un evidente giovamento.

Che dire, dunque?
Che forse la strada migliore è quella di considerare la Naturopatia “un’altra strada da percorrere” verso la guarigione, che non può e non deve sostituire le vie tradizionali ma, semmai, affiancarle e rafforzarle, per ottenere una cura a 360°.
Sarebbe grave però farsi sopraffare da scetticismo e pregiudizi e percorrere inesorabilmente la strada verso l’ignoranza e la mancata guarigione. Non abbiate paura di prepararvi per una visita iridologica o di contattare un esperto di metodi ipnotici, perchè dietro una semplice telefonata, potrebbe nascondersi la soluzione che cercavate.

Posted in: Senza categoria

Leave a Comment (0) ↓